Finanziamenti BEI

Gruppo BEI: finanziamenti verdi record in Italia nel 2022, oltre la metà dei 10,09 mld complessivi

Nel 2022 più della metà dei finanziamenti del Gruppo BEI in Italia, pari a 5,52 miliardi di euro, è stata dedicata alla lotta al cambiamento climatico e al sostegno della sostenibilità ambientale. A rivelarlo è lo stesso Gruppo BEI – composto dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) e dal Fondo europeo per gli investimenti (FEI), in occasione della presentazione dei risultati della sua attività in Italia nel 2022.

Complessivamente, il Gruppo BEI l’anno scorso ha firmato in Italia 85 operazioni per un totale di 10,09 miliardi di euro, di cui 9,29 miliardi di euro in prestiti e garanzie, 612 milioni di euro in risorse gestite per conto del Governo nell’ambito del Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza (PNRR) e 194 milioni di euro gestiti per il Fondo Europeo di Garanzia (FEG), istituito dal gruppo per mitigare la crisi economica causata dalla pandemia. L’Italia, che ha ricevuto il 15,9% dell’attività totale della BEI nell’Unione europea nel 2022, è stato il primo Paese per finanziamenti e risorse gestite dal Gruppo BEI nel 2022. Si stima che questa attività contribuirà a sbloccare circa 34 miliardi di euro di investimenti nell’economia reale.

“Per contrastare l’attuale crisi energetica, nel 2022 il Gruppo BEI ha aumentato significativamente gli investimenti a sostegno della transizione ecologica in Italia, investendo la cifra record di 5,54 miliardi di euro in progetti che contribuiscono a produrre energia rinnovabile, a garantire la sicurezza energetica, a promuovere la mobilità sostenibile e a decarbonizzare le nostre imprese, prestando particolare attenzione ai settori considerati difficili da abbattere”, ha dichiarato la vicepresidente della BEI e presidente del FEI Gelsomina Vigliotti.

“Grazie all’effetto leva dell’attività del Gruppo BEI, i 10,09 miliardi di euro di nuovi finanziamenti dedicati all’Italia nel 2022 sbloccheranno oltre 34 miliardi di euro a sostegno del settore pubblico e privato, contribuendo così a finanziare il fabbisogno di liquidità di oltre 82 500 piccole e medie imprese e a sostenere il Governo nell’attuazione del PNRR“, ha aggiunto Vigliotti.

Alla luce dell’attuale crisi energetica e della necessità di ridurre la dipendenza dell’Unione europea dai combustibili fossili russi, nel 2022 il Gruppo BEI ha concentrato i suoi finanziamenti sulla lotta al cambiamento climatico, destinando il 55% delle risorse totali in Italia (i 5,52 miliardi di euro) al sostegno di progetti verdi che contribuiscono a promuovere l’azione per il clima, la transizione energetica e lo sviluppo delle energie rinnovabili e della mobilità sostenibile nel Paese.

I finanziamenti del Gruppo BEI si sono focalizzati anche sul sostegno alle PMI, stremate prima dalla pandemia e ora dall’inflazione. Nel 2022 il Gruppo BEI ha sostenuto oltre 82.500 piccole e medie imprese italiane, che danno lavoro a più di 1,2 milioni di persone, per un importo di 3,35 miliardi di euro, pari al 33% dell’attività complessiva del gruppo nel Paese.

Infine, secondo quanto riportato dal gruppo, 1,17 miliardi di euro sono stati destinati a ricerca, sviluppo e innovazione per accelerare la digitalizzazione e lo sviluppo umano, settori chiave per promuovere la transizione digitale ed ecologica.