Italmobiliare

  • esdg icon 1
  • esdg icon 2
  • esdg icon 3
  • esdg icon 4
  • esdg icon 5
  • esdg icon 6
  • esdg icon 7
  • esdg icon 8
  • esdg icon 9
  • esdg icon 10
  • esdg icon 11
  • esdg icon 12
  • esdg icon 13
  • esdg icon 14
  • esdg icon 15
  • esdg icon 16
  • esdg icon 17
  • esdg icon 18

TARGET DECARBONIZZAZIONE

Italmobiliare calcola la carbon footprint delle emissioni scope 1, 2 e 3. Nel 2022 il gruppo ha azzerato le emissioni di CO2 Scope 2 tramite produzione diretta di energia rinnovabile, contratti di fornitura di energia elettrica rinnovabile o acquisto di garanzie di origine.

Il gruppo si è impegnato a fissare obiettivi di riduzione delle emissioni a breve e lungo termine in linea con lo scenario net-zero basato sulla scienza secondo la Science Based Targets initiative (SBTi). Entro il 2025 prevede che il 100 % delle società in portafoglio abbia piani di mitigazione e offsetting delle emissioni Scope 1 e 3.

PRINCIPALI RISULTATI E OBIETTIVI

  • -35% CO2 Scope 1 rispetto al 2020. Holding e Portfolio Companies hanno ridotto l’uso di combustibili fossili per la produzione e mezzi di trasporto V
  • Zero CO2 Scope2 dal 2022. Holding e Portfolio Companies utilizzano esclusivamente energia elettrica rinnovabile V
  • 90 % di materiali rinnovabili o provenienti da riciclo sul totale delle materie prime utilizzate V
  • 54% packaging riciclato V
  • 13 tCO2 Scope 1 / milione di euro in ricavi V
  • Net Zero con piani di mitigazione e offsetting dello Scope 1 e 3
  • >60% packaging riciclato

Nota: tutti i dati sono riferiti al bilancio 2022

RIPARTIZIONE VALORE ECONOMICO TRA GLI STAKEHOLDER

Italmobiliare gestisce il flusso di investimenti e disinvestimenti al fine di garantire il successo sostenibile del gruppo attraverso la creazione di valore condiviso nel lungo periodo. Nel 2022 il valore economico generato è stato pari a 518,9 milioni di euro, di cui il valore economico distribuito è stato pari a 495,1 milioni di euro.

Ripartizione valore economico generato per categoria di stakeholder

PRINCIPALI RISULTATI E OBIETTIVI

  • -18% infortuni rispetto al 2020 V
  • 33 ore di formazione per dipendente V
  • Indice di frequenza infortuni pari a 4 (quindi numero di infortuni lavorativi che hanno causato un’assenza di almeno 24 ore per milione di ore lavorate) V
  • 75% di società, tra Holding e Portfolio Companies, che hanno adottato iniziative volontarie a favore del benessere delle persone V
  • 100% di società, tra Holding e Portfolio Companies, che hanno utilizzato il WEPs Gender Gap Analysis Tool e avviato il monitoraggio del Gender Pay Gap V
  • 31% donne in posizioni manageriali (dirigenti e quadri) V
  • -44% gender pay gap complessivo V
  • Oltre 40 ore di formazione per dipendente
  • 100% delle Portfolio Companies che hanno adottato iniziative volontarie a favore del benessere delle persone
  • 100% delle Portfolio Companies che adottano un piano di sviluppo delle persone mirato a crescita, inclusione e parità di genere
  • Oltre il 40% di donne in posizioni manageriali (dirigenti e quadri)
  • Migliorare il gender pay gap complessivo
  • Infortuni zero

Nota: tutti i dati sono riferiti al bilancio 2022

BOARD

Consiglio di amministrazione  

Presidente
Laura Zanetti

Vicepresidente
Livio Strazzera

Amministratore delegato
Carlo Pesenti

Consiglieri
Giorgio Bonomi
Mirja Cartia d’Asero
Valentina Casella
Marco Cipelletti
Elsa Fornero
Luca Minoli
Chiara Palmieri
Roberto Pesenti
Pietro Ruffini

Comitato di sostenibilità

Presidente comitato
Carlo Pesenti

Consiglieri
Mirja Cartia d’Asero
Elsa Fornero
Pietro Ruffini
Laura Zanetti

PRINCIPALI RISULTATI E OBIETTIVI

  • 100% di società, tra Holding e Portfolio Companies, che hanno adottato un Codice Etico, Politiche di Sostenibilità e Modello 231 V
  • 100% società con Codice Etico V
  • 100% società con politiche di sostenibilità V
  • 81% società che hanno adottato una Carta dei Fornitori, fondamento della costruzione di una catena di fornitura responsabile V
  • 100% società che adottano modelli di prequalifica ESG di tutti i fornitori

Nota: tutti i dati sono riferiti al bilancio 2022

Rating e indici

ESG Score

Score complessivo nel 66° percentile dell’industry di riferimento.

ESG Risk Rating

“Low risk”, combinazione di “Low Exposure” e “Strong Management”.

CDP Climate change

Rating “C – Awareness” per la gestione della lotta ai cambiamenti climatici.

ESG Score

73/100

ESG Ranking

93%

Impegni

“La sostenibilità come leva integrata di successo: Italmobiliare investe in eccellenze del Made in Italy, affiancandole in un percorso di crescita sostenibile orientato alla creazione di valore condiviso nel lungo periodo.”

Carlo Pesenti
Amministratore delegato

Fondata nel 1946 e quotata alla Borsa di Milano nel 1980, Italmobiliare è una delle principali investment holding italiane.


Report di sostenibilità


News su Italmobiliare