Speciale Sustainability week

Al via oggi l’Italian Sustainability Week di Borsa Italiana

Al via oggi fino al 9 settembre la sesta edizione dell’Italian Sustainability Week di Borsa Italiana, parte del Gruppo Euronext, il principale appuntamento di Borsa Italiana sulla sostenibilità di cui ESGnews è media partner.

“L’Italian Sustainability Week, giunta alla sesta edizione, rappresenta un’occasione importante di incontro e confronto con il mercato sui temi della sostenibilità e della transizione energetica”, ha commentato Fabrizio Testa, Ceo di Borsa Italiana, che ha aggiunto “sono temi fondamentali in questo momento per le imprese e per i soggetti pubblici e privati che abbiamo coinvolto nella sessione di apertura dedicata al PNRR. La conference si inserisce nel più ampio impegno del gruppo Euronext per uno sviluppo sostenibile dei mercati dei capitali attraverso il proprio impegno strategico ‘Fit for 1.5°’ e lo sviluppo di strumenti per investimenti sostenibili da parte dei propri clienti, come l’indice MIB ESG.”

L’evento prevede un’agenda di incontri pubblici in modalità virtuale con oltre 80 relatori che approfondiranno tematiche ESG nel corso dei cinque giorni di conference. Spazio anche a esperienze di “collective engagement” a supporto della crescita della finanza sostenibile in Italia. I webinar e le tavole rotonde, organizzate da Borsa Italiana in collaborazione con i Sustainable Finance Partner, sono pubblici e accessibili dal sito di Borsa Italiana.

Le società italiane partecipanti alla Sustainability Week incontrano in oltre 800 meeting investitori, analisti nazionali e internazionali per discutere la loro visione strategica sui temi di crescita sostenibile, strumenti di finanziamento e piani di investimento green.

Nello specifico 56 società quotate, 3 non quotate e il Ministero dell’Economia e delle Finanze incontrano virtualmente 177 investitori da 15 paesi e 3 continenti in rappresentanza di 95 case di investimento domestiche e internazionali. In agenda anche più di 230 incontri con analisti finanziari.

Le 56 società quotate hanno una capitalizzazione aggregata pari a oltre 392 miliardi di euro (dato a fine luglio 2022) e rappresentano circa il 58% dell’intera capitalizzazione dei mercati azionari italiani. Tra le società anche 21 emittenti di bond ESG quotati sui mercati obbligazionari di Borsa Italiana/Euronext.

Sono 11 i settori rappresentati a testimonianza di come i temi legati alla sostenibilità siano sempre più trasversali e includano tutto il tessuto produttivo e finanziario del Paese.

Nella giornata dell’8 settembre verrà inoltre organizzata un’edizione speciale dell’ “Italian Infrastructure Day” in presenza a Palazzo Mezzanotte, dove una selezione di società quotate e non quotate del settore delle infrastrutture e dell’energia incontrerà investitori e analisti nazionali e internazionali in oltre 360 meeting per discutere piani e prospettive future per il settore delle infrastrutture e dell’energia.

Le società che partecipano agli incontri sono: A2A, Acea, Amplifon, Anima Holding, Aquafil, Assicurazioni Generali, Autogrill, Autostrade per l’Italia, Banca Generali, Banca Ifis, Banca Mediolanum, Banco Bpm, Campari, Cassa Depositi E Prestiti, Cementir Holding, Credito Emiliano, De Nora, doValue, Enav, Enel, Eni, Erg, F I L A, Ferrari, Ferrovie dello Stato Italiane, Fiera Milano, Fincantieri, FinecoBank, GVS, Hera Group, IGD SiiQ, Illimity Bank, Intesa Sanpaolo, Inwit, Iren Group, Italgas, Italmobiliare, Iveco Group, Leonardo, Maire Tecnimont, MARR, Mediobanca, Ministry Of Economy And Finance, Moncler, Pirelli, Poste Italiane, Rai Way, Sabaf, Salcef Group, Sanlorenzo, Seri Industrial, Sesa, Snam, Tamburi Investment Partners, Terna, Unicredit, Unipol, Unipolsai, Webuild, Wiit.