Mediobanca

  • esdg icon 1
  • esdg icon 2
  • esdg icon 3
  • esdg icon 4
  • esdg icon 5
  • esdg icon 6
  • esdg icon 7
  • esdg icon 8
  • esdg icon 9
  • esdg icon 10
  • esdg icon 11
  • esdg icon 12
  • esdg icon 13
  • esdg icon 14
  • esdg icon 15
  • esdg icon 16
  • esdg icon 17
  • esdg icon 18

TARGET DECARBONIZZAZIONE

Il gruppo si impegna a raggiungere la neutralità dell’impronta di carbonio entro il 2050 nel quadro dell’adesione alla Net Zero Banking Alliance (NZBA), con un target intermedio del 35% di riduzione dell’intensità carbonica del portafoglio finanziamenti CIB al 2030 (-18% in orizzonte di Piano), data in cui è prevista anche la totale uscita dal carbone.

Per contrastare ulteriormente il cambiamento climatico, il gruppo intende, inoltre, proseguire nel percorso di riduzione del proprio impatto diretto, confermando l’utilizzo di energia elettrica proveniente al 100% da fonti rinnovabili e mantenendo la neutralità carbonica sulle proprie emissioni.

A queste azioni si aggiunge la crescente integrazione dei fattori climatici e ambientali nei processi di gestione dei rischi, dei crediti e delle politiche di investimento

PRINCIPALI RISULTATI

  • 98% di energia da risorse rinnovabili V
  • Riduzione del 12,3% di emissioni di CO2 V
  • 75% di auto ibride V
  • Emesso un green bond e un sustainability bond per 500 milioni di euro ciascuno V
  • Emesso il fondo carbon neutral RAM Stable Climate Global Equities V
  • Aumento dell’80% di mutui green rispetto giugno 2022 V

PRINCIPALI OBIETTIVI

  • Neutralità impronta di carbonio entro il 2050
  • -35% riduzione dell’intensità carbonica dei finanziamenti al 2030 (-18% entro il 2026)
  • Interim target di settore di neutralità della Banking Alliance al 2024 
  •  Uscita totale dal carbone entro il 2030
  •  Neutralità sulle emissioni proprie
  •  Energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili a livello di gruppo
  •  Integrazione dei fattori climatici e ambientali nei processi di gestione dei rischi come il RAF, l’ICAAP e lo Stress testing

Nota: tutti i dati sono riferiti al bilancio 2022/2023

RIPARTIZIONE VALORE ECONOMICO TRA GLI STAKEHOLDER

Mediobanca riconosce l’importanza di un’equilibrata distribuzione del valore generato dalla propria attività nei confronti degli stakeholder, valore che gli stessi, direttamente o indirettamente, hanno contribuito a produrre.

Nell’esercizio 2022-2023 il valore economico generato è stato pari a 2.636 mila euro e il valore economico distribuito è stato pari a 2.554 mila euro

PRINCIPALI RISULTATI

  • Investiti 480 milioni di euro in PMI italiane d’eccellenza ed erogati oltre 6,5 milioni di euro a progetti con impatto sociale/ambientale positivo V
  • 20% di presenza femminile nel Key Function Holder di Mediobanca V
  • Circa 40% di assunzioni femminili V
  • 20% senior manager donna V
  • 18,7% di dirigenti donne V
  • Incremento del 23,5% dell’AUM del MB Social Impact Fund rispetto a giugno 2019 V
  • Ore di formazione: +49% rispetto a giugno 2019 V
  • 62% delle spese valutate secondo criteri ESG V

PRINCIPALI OBIETTIVI

  • >30% donne tra i senior manager
  • >20% donne tra i dirigenti
  • >50% donne sul totale delle assunzioni
  • Parità nel tasso di avanzamento
  • 100% dei dipendenti formati in ESG
  • Interruzione dei finanziamenti e degli investimenti nel tabacco entro il 20302
  •  70% delle spese di approvvigionamento analizzate con criteri ESG
  • Ore di formazione: +25%, per potenziare le competenze di dipendenti
  • Formazione ESG per i dipendenti e i consulenti finanziari, certificazione EFPA per i consulenti wealth
  • Engagement dei clienti corporate e supporto nella transizione climatica

Nota: tutti i dati sono riferiti al bilancio 2022/2023

BOARD

Consiglio di amministrazione  

Presidente
Renato Pagliaro

Amministratore delegato
Alberto Nagel

Direttore Generale
Francesco Saverio Vinci

Consiglieri
Mana Abedi
Virginie Banet
Laura Cioli
Angela Gamba
Marco Giorgino
Valérie Hortefeux
Maximo Ibarra
Sandro Panizza
Laura Penna
Vittorio Pignatti-Morano Campori
Sabrina Pucci
Angel Vilà Boix
Massimo Bertolini

Comitato CSR

Presidente comitato
Alberto Nagel

Consiglieri
Virginie Banet
Angela Gamba
Valérie Hortefeux
Maximo Ibarra
Sabrina Pucci

PRINCIPALI RISULTATI

  • 66% di fondi qualificati ESG (ex SFDR art. 8 e 9) sul totale dei fondi nel portafoglio dei clienti affluent V
  • 100% dei nuovi investimenti selezionati utilizzando sia criteri ESG sia finanziari V

PRINCIPALI OBIETTIVI

  • 50% del variabile totale (vs precedente 20%) per il CEO e il GM di Gruppo erogato interamente in equity
  • Lancio del primo Piano di azionariato diffuso per stimolare il senso di appartenenza e partecipazione alla creazione di valore sostenibile

Nota: tutti i dati sono riferiti al bilancio 2022/2023

Rating e indici

Bloomberg Gender-Equality Index

Inclusa nell’indice per il quinto anno consecutivo

Indice MIB® ESG

Inclusa nell’indice dal 2021

CDP Climate change

Rating “C” , awareness

ESG Score

61 su 100

FTSE4Good Index
Percentile rank: 63

In particolare:
Environment: 3/5
Social: 3,2/5
Governance: 4,1/5

ESG Corporate rating

Rating “C”, medium

ESG Rating

Rating “AA”, leader

Corporate Standard Ethics Rating

Rating “EE-“, compliance adeguata

ESG Risk Rating

“Low risk” con un punteggio di 15,7 su 100

ESG Rating
Score 2022: 62/100

In particolare:
Environment: 62 (media del settore: 46)
Social: 58 (media del settore: 44)
Governance: 70 (media del settore: 47)
Energy tansition score: 55/100 (Robust)
Carbon footprint: A (Moderate)

Impegni

Mediobanca ha adottato una strategia integrata in grado di coniugare crescita del business e solidità finanziaria con sostenibilità sociale e ambientale

Il gruppo ha identificato una serie di azioni trasversali a tutte le divisioni per contribuire a un futuro più sostenibile in termini di riduzione degli impatti ambientali, attenzione all’inclusione e alla diversità e supporto alla comunità.

L’obiettivo di consolidare l’approccio responsabile al business con cui il Gruppo si è da sempre distinto ha portato alla definizione di obiettivi qualitativi e quantitativi che sono stati inseriti nelle linee di sviluppo del Piano Strategico 2023-26 e nelle politiche di valutazione e remunerazione di tutta la popolazione del Gruppo, in particolare del top management.

Giusti Mediobanca sostenibilità piano industriale | ESG News
Giovanna Giusti del Giardino
Head of Group Sustainability

Mediobanca è un gruppo bancario e finanziario specializzato, attivo nel Wealth Management, nel Corporate & Investment Banking e nel Consumer Banking


Dichiarazione non finanziaria

Report TCFD


News su Mediobanca