Impianto energia Banca di Credito Popolare | ESGnews

Transizione enenergetica

Banca di Credito Popolare, accordo con Enel X per sostenere le PMI nella transizione energetica

Banca di Credito Popolare (BCP), che si configura come una banca commerciale, corporate e retail del territorio, ed Enel X hanno siglato un protocollo d’intesa finalizzato a supportare le imprese clienti di BCP nei processi di decarbonizzazione. L’accordo ha la durata di un anno ed è rinnovabile.

Nel rispetto degli obiettivi fissati dall’Unione Europea di riduzione del 55% delle emissioni nette di gas serra entro il 2030 e di neutralità climatica entro il 2050, la partnership consentirà ai clienti della BCP di avvalersi nella fase preliminare della consulenza gratuita di esperti di Enel X per la realizzazione di diagnosi energetiche con l’identificazione di opportunità di ammodernamento di processi industriali (certificati bianchi) e soluzioni di carbon compensation. A queste si aggiunge il report di sostenibilità alla base della ridefinizione delle strategie di sostenibilità/ESG e di carbon neutrality.

Il protocollo ha lo scopo di agevolare l’accesso a soluzioni per la transizione energetica, con un corretto impiego delle tecnologie e la promozione di una cultura di business basata su principi di sostenibilità. In parallelo la Banca di Credito Popolare si impegna a sostenere i programmi progettati fornendo la propria competenza specifica e il proprio know-how alla propria clientela, nel rispetto del merito creditizio.

“L’accordo”, ha dichiarato Mario Crosta, direttore generale di BCP, “nasce dalla necessità di realizzare partnership concrete di sostegno al tessuto produttivo locale, consapevoli dell’importanza della transizione energetica per il Paese. Grazie a questo protocollo forniamo, tramite un partner autorevole come Enel X, la possibilità alle imprese di usufruire di una consulenza specializzate e agevolata. L’obiettivo è quello di generare valore sul territorio in cui operiamo e contribuire ad amplificare la cultura della sostenibilità”.