idrogeno progetto UE | ESG News

Idrogeno verde

Il Governo punta a raccogliere 1,5 miliardi per sviluppare impianto di idrogeno verde

Il governo punta a generare investimenti totali fino a 1,5 miliardi di euro per costruire un elettrolizzatore da 1 gigawatt l’anno a partire dal 2025, nell’ambito di un più ampio progetto che mira a dotare l’Italia di un importante centro europeo per la produzione di idrogeno verde.

I fondi europei destinati all’impianto ammontano ad un massimo di 450 milioni, stando alle ‘schede progetto’ che l’Italia ha presentato a Bruxelles assieme al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Ma l’intenzione, ha spiegato una fonte governativa all’agenzia Reuters, è raggiungere un totale compreso tra 1,1 e 1,5 miliardi di euro, sommando contributo pubblico e investimenti di aziende private.

Attualmente l’idrogeno viene prodotto utilizzando i combustibili fossili, in particolare gas naturale, e l’obiettivo del progetto sarebbe di favorire la transizione all’elettrolisi usando energia rinnovabile per estrarre l’idrogeno dall’acqua, in un processo a zero emissioni di Co2 che implica però costi molto elevati. Le economie di scala sono pertanto essenziali e, sebbene non ci siano ancora decisioni definitive, l’Italia punta preferibilmente sulla costruzione di un unico grande elettrolizzatore, ha spiegato la fonte.

Nei piani del governo, il mercato dell’idrogeno dovrebbe portare all’installazione in Italia di circa 5 gigawatt di capacità di elettrolisi entro il 2030. La costruzione dell’impianto richiederà quattro anni a partire dal 2022, avvalendosi di uno o più siti industriali in disuso, preferibilmente ancora connessi alla rete elettrica.

Nel complesso, l’esecutivo vuole installare entro il 2030 circa 70 gigawatt (GW) di nuova capacità da energia rinnovabile.

Gli investimenti necessari per portare a compimento l’impianto deriverebbero da un grande partenariato pubblico-privato. Tante sono le società che possono essere coinvolte nel progetto, una delle quali è Snam, che gestendo oltre 40.000 chilometri di reti di trasporto gas, è interessata alla distribuzione di idrogeno verde in Europa tramite i propri gasdotti.