Programma PMI | ESG News

Accordo

Intesa SP con Fipe supporta investimenti ESG settori ristorazione, intrattenimento e turismo

Intesa Sanpaolo e Fipe-Confcommercio, associazione operante nel settore della ristorazione, dell’intrattenimento e del turismo, hanno siglato un accordo per promuovere gli investimenti nel settore. L’obiettivo, si legge in una nota, è quello di accompagnare le piccole imprese nell’attuale contesto e nel rilancio, attraverso l’efficientamento energetico e l’impatto ambientale in coerenza con i principi ESG, oltre che di promuovere iniziative a favore degli investimenti in digitalizzazione.

La banca attraverso l’iniziativa Crescibusiness, un piano da 5 miliardi di euro rivolto in particolare alle piccole imprese, ha previsto interventi per la liquidità e finanziamenti garantiti, azzeramento fino a fine anno delle commissioni sui micropagamenti tramite POS in negozio fino a 15 euro, gratuità per un anno del canone dei POS e delle carte di credito commercial, agevolazioni sui prodotti di copertura assicurativa e noleggio di beni strumentali, arredi e complementi per contenere i costi operativi.

“La collaborazione con Fipe è ormai collaudata” ha spiegato Anna Roscio, responsabile Sales & Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo, “e con CresciBusiness mettiamo a disposizione degli operatori della ristorazione, dell’entertainment e del turismo risorse non solo per affrontare l’attuale periodo, ma per accompagnare queste realtà nel proprio rilancio attraverso progetti di sviluppo, digitalizzazione e sostenibilità, obiettivi coerenti con il PNRR”.

“È un momento storico in cui tutte le realtà, anche le più piccole, si trovano a fare i conti con le sfide che le attendono sotto il profilo della digitalizzazione, della sostenibilità e dell’innovazione” ha dichiarato Aldo Cursano, Vice Presidente FIPE-Confcommercio, “È un treno ad altissima velocità, quello della crescita e dello sviluppo, che non possiamo perdere”.