lavoro bicicletta ciclabili Legambiente | ESG News

Strategia UE

Parlamento EU: più piste ciclabili e Iva ridotta ai ciclisti

Via libera dal Parlamento europeo alla strategia ciclistica UE. Il testo sottolinea che la bicicletta deve essere riconosciuta come una modalità di trasporto a tutti gli effetti e ne sottolinea i vantaggi per la transizione verde europea.

Gli eurodeputati denunciano la mancanza di parcheggi custoditi e di piste ciclabili dedicate nelle città europee ma anche misure insufficienti per prevenire i furti. La risoluzione suggerisce quindi che le autorità regionali integrino la bicicletta e i sistemi di bike sharing nei piani di mobilità urbana nonché favoriscano la maggiore sinergia con altre modalità di trasporto aumentando per esempio i posti per le biciclette nei treni.

Gli eurodeputati incoraggiano inoltre i governi a ridurre le aliquote Iva per la fornitura, il noleggio e la riparazione di biciclette ed e-bike e invitano la Commissione a sostenere la produzione di biciclette e componenti Made in Europe. Il testo chiede infine che Commissione designi il 2024 come Anno europeo del ciclismo.

“La strategia UE per l’uso della bicicletta include anche e per la prima volta una strategia industriale, creeremo oltre un milione di posti di lavoro connessi alla produzione ed alla manutenzione di biciclette made in europe” ha dichiarato Karima Delli, eurodeputata francese dei verdi e relatrice della strategia Ue per la bicicletta durante una conferenza stampa all’Eurocamera, “Renderemo la bicicletta un vero mezzo di trasporto e non solo un’attività per il tempo libero”.