deforestazione parlamento| ESG news

Ambiente

Amazzonia, deforestazione a livelli record

Da inizio anno, la deforestazione in Amazzonia è stata maggiore di quasi il 70% rispetto ai primi quattro mesi del 2021. In particolare ad aprile sono stati disboscati 101.250 ettari di foresta amazzonica, quasi il doppio rispetto al medesimo periodo l’anno scorso. È quanto rilevato dai dati satellitari dell’Inpe, l’Istituto nazionale di ricerche spaziali del Brasile.

La causa primaria è l’attività agricola. Tra i principali driver della deforestazione vi sono infatti la coltivazione della soia e l’allevamento bovino che prendono il posto della vegetazione secolare della foresta. Dall’insediamento del presidente Bolsonaro, i numeri della deforestazione continuano a crescere a ritmi vertiginosi.

L’allarme, sottolineano gli esperti, deriva anche dal fatto che la capacità di resilienza dell’ecosistema forestale, ossia la capacità di ritornare allo stato iniziale a seguito di un perturbamento, sta diminuendo.