De Nora idrogeno verde | ESG News

Fondi indicizzati

VanEck, l’ETF sull’idrogeno raggiunge i 100 mln di dollari in un anno

A un anno dal lancio a fine marzo 2021, il VanEck Hydrogen Economy UCITS ETF della società di investimento VanEck ha raggiunto un patrimonio di 100 milioni di dollari. L’ETF investe a livello globale in società che generano il proprio fatturato principalmente nel settore dell’idrogeno, come i produttori di idrogeno, quelli di celle a combustibile o le società del settore dell’elettrolisi. A partire dal 18 marzo 2022, l’ETF è anche classificato come conforme all’articolo 9 secondo la regolamentazione europea SFDR (Sustainable Finance Disclosure Regulation).

Martijn Rozemuller, responsabile europeo di VanEck.

“L’idrogeno come vettore energetico non è un tema passeggero, ma una componente fondamentale nella transizione verso un’economia senza CO2“, spiega Martijn Rozemuller, responsabile europeo di VanEck. “La volontà politica di espandere ulteriormente l’incentivazione e l’uso dell’idrogeno è evidente. Più di 30 paesi hanno pubblicato i propri programmi di sviluppo relativi all’idrogeno e si sono impegnati per 70 miliardi di dollari Usa in finanziamenti pubblici. Nel settore industriale sono già stati annunciati più di 200 progetti in quest’ambito, a fronte dei quali si investiranno circa 300 miliardi di dollari Usa in questa tecnologia entro il 2030”, conclude Rozemuller. 

“Gli investitori sono sempre più alla ricerca di opportunità di investimento in tecnologie e soluzioni sostenibili per il futuro”, afferma Dominik Schmaus, Product Manager di VanEck. “Con il nostro VanEck Hydrogen Economy UCITS ETF, offriamo loro l’opportunità di investire in maniera ampia nella tecnologia futura dell’idrogeno, che ha un ruolo importante nella riduzione a lungo termine di CO2 in molti settori dell’economia”.

“Grazie all’approccio pure-play di questo ETF, gli investitori possono essere sicuri che i loro investimenti saranno realmente indirizzati nelle società che si concentrano sulla tecnologia futura dell’idrogeno”, spiega Schmaus. Il VanEck Hydrogen Economy UCITS ETF è attualmente negoziabile in 12 paesi europei, con afflussi particolarmente elevati provenienti da Germania e Italia negli ultimi mesi.

L’ETF replica l’MVIS® Global Hydrogen Economy Indexil cui scopo è quello di rappresentare la performance complessiva a livello globale del segmento dell’idrogeno. L’indice cerca di riflettere le società con maggiore liquidità del settore, in base alla capitalizzazione di mercato e al volume degli scambi. In una certa misura, si considerano anche le società di celle a combustibile e di gas industriali.