CDP parità di genere | ESG News

Bond retail

CDP, offerta bond retail da 1,5 mld per la crescita del Paese. Tasso al 5% nei primi tre anni

Nuova emissione di obbligazioni destinate alla clientela retail da parte di Cassa Depositi e Prestiti (CDP). L’offerta, riservata alle persone fisiche residenti in Italia, partirà martedì 7 novembre e si concluderà il 27 novembre, ma è prevista la possibilità di una chiusura anticipata in caso di elevata domanda da parte degli investitori. L’ammontare complessivo dell’operazione è fissato a 1,5 miliardi di euro e consentirà di raccogliere nuove risorse da destinare alla crescita del Paese.

I titoli, per i quali è previsto un taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, matureranno interessi secondo un tasso misto: in misura fissa per i primi tre anni e variabile per i successivi tre. Durante il periodo di applicazione del tasso fisso, gli investitori percepiranno trimestralmente, in via posticipata, una cedola fissa pari al 5,00% lordo annuo del valore nominale unitario delle obbligazioni. Durante il periodo di applicazione del tasso variabile, gli investitori riceveranno trimestralmente, in via posticipata, una cedola lorda indicizzata all’EURIBOR a 3 mesi, maggiorato di un margine pari ad almeno lo 0,90% annuo. Il margine definitivo verrà fissato alla fine del periodo di collocamento. Agli interessi e agli altri proventi percepiti dai sottoscrittori sarà applicata l’imposta sostitutiva in misura pari all’aliquota agevolata del 12,50%.

Le obbligazioni CDP (codice ISIN IT0005568719), non subordinate e non garantite dallo Stato, hanno scadenza 2029 e saranno negoziate sul Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT) di Borsa Italiana. L’emissione sarà alla pari al prezzo di 1.000 euro per ciascuna obbligazione, corrispondente al lotto minimo acquistabile, e verranno integralmente rimborsate alla pari e in un’unica soluzione alla data di scadenza.

Al collocamento, guidato da Intesa Sanpaolo e UniCredit in qualità di responsabili e coordinatori, parteciperà una folta rete di 24 banche.

I proventi del prestito obbligazionario retail, il terzo nella storia di CDP, consentiranno di destinare ulteriori risorse per sostenere imprese, territorio e infrastrutture con l’obiettivo, in coerenza con il Piano strategico 2022–2024, di contribuire concretamente alla crescita del Paese.

La nuova emissione riservata alla clientela retail arriva dopo altre emissioni destinate a investitori istituzionali, fra cui il primo Green Bond di CDP e il debutto sul mercato dei capitali americano, con la prima emissione obbligazionaria in dollari.

Quanto ai rating internazionali a CDP sono stati assegnati diversi rating a medio-lungo termine, in linea con quelli della Repubblica italiana: Baa3 da Moody’s, BBB da S&P, BBB da Fitch e BBB+ da Scope. Per S&P il rating delle obbligazioni è pari a BBB.