ISS ESG economia circolare | ESG News

Aste di rifiuti

Cyrkl, lancia le aste di rifiuti, per supportare l’economia circolare

Cyrkl, una start-up che si occupa della gestione dei rifiuti delle aziende, lancia una nuova funzione per trasformare i rifiuti in risorse in diversi paesi. Le aste di rifiuti sono uno strumento unico con il ruolo primario di assicurare il miglior prezzo per il venditore sul mercato. Il processo è semplice: basta scattare una foto del materiale, creare un’asta e selezionare l’offerente in base a parametri come prezzo, recensioni o qualità. La missione principale dell’azienda è quella di applicare i principi dell’economia circolare alla gestione dei rifiuti attraverso tecnologie innovative. Le aste sono state sviluppate per essere attive nei seguenti paesi: Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Italia, Germania, Austria, Svizzera e Francia. 

Tramite questo strumento, l’azienda tecnologica internazionale connette i venditori con gli offerenti interessati, quest’ultimi fanno un’offerta di prezzo per il materiale e forniscono informazioni sulla futura gestione del rifiuto acquistato. A causa del costante aumento dei prezzi dei materiali selezionati, il venditore ha la possibilità di ottenere un prezzo più alto per il suo materiale rispetto a quello che otterrebbe in una vendita standard trasformandosi in un’opportunità perfetta per ottenere il massimo valore dai materiali di scarto. L’obiettivo è quello di creare un ambiente trasparente per i venditori facendogli ottenere i massimi risultati dai loro affari.

Come funzionano le aste di Cyrkl

Le aste dei rifiuti offrono la possibilità di trovare il valore corrente di mercato dei materiali di scarto e di selezionare i candidati dell’asta in base al loro profilo. Il processo consiste in pochi passi: iscriversi, creare l’offerta gratuitamente, inserirne i dettagli, tra cui le informazioni riguardanti i materiali in vendita, ricevere le offerte e, infine, scegliere un vincitore. Attraverso le aste è possibile connettersi con molte aziende in tutta Europa.

Le aste di rifiuti su Cyrkl hanno finora soddisfatto le nostre aspettative di avere uno strumento trasparente ed efficace per la vendita di materiali”, afferma Karel Krejsa, Ceo e proprietario di Enviropol. “Consiglio di usarlo, soprattutto quando è possibile provare gratuitamente per il periodo, e quindi conoscere il valore reale delle offerte”, conclude Kreisa. 

Le materie prime sono una risorsa preziosa

La creazione di un’asta è rivolta alle aziende che dispongono di rifiuti in eccesso che vogliono trasformare in risorse. I materiali idonei a questo tipo di transazione equivalgono a tutti quei rifiuti più popolari e preziosi (come metallo, plastica, carta, legno) di cui si dispone in grandi quantità. Mentre le stesse materie prime sono molto sensibili alla volatilità dell’economia attuale, i prezzi delle materie prime seconde dipendono direttamente dall’interesse degli acquirenti e dalla loro disponibilità, il che porta loro un valore aggiunto.

Nuove opportunità per i business 

Le aste di rifiuti offrono nuove possibilità per i business, dando l’opportunità di ottenere il massimo valore dai materiali di scarto. “Le aste di rifiuti di Cyrkl hanno il potenziale di diventare un nuovo standard per le aste nel mercato dei rifiuti entro un anno. Tutte le aziende prosperano sulla trasparenza e sul raggiungimento dell’efficienza sia nell’ambiente che nei costi. Questo è un grande strumento per il raggiungimento di questo obiettivo”afferma Cyril Klepek, Ceo di Cyrkl.

Oggi, Cyrkl permette a oltre 10.000 aziende in Europa di vendere, comprare e identificare i flussi di rifiuti e dei materiali. Con le aste di rifiuti, le aziende risparmiano il 15-45% dei costi annuali dei rifiuti e riducono la CO2 di 200-700 tonnellate all’anno. Inoltre, il sistema alimentato da un’amministrazione efficiente e da meccanismi funzionali, mira a creare un accurato prezzo di mercato raggiungendo centinaia di aziende di tutti i settori.