CDP parità di genere | ESG News

Private equity

CDP Real Asset SGR investe nelle infrastrutture a impatto con Ersel ed Equiter

Terzo investimento di CDP Real Asset SGR finalizzato allo sviluppo di progetti infrastrutturali in Italia con significativi profili di innovazione e impatto: attraverso il FOF Infrastrutture, fondo di fondi gestito dalla società di real asset del Gruppo CDP, è stato sottoscritto un commitment per 37,5 milioni di euro nel fondo “Equiter Infrastructure II”.

Gestito da Ersel Asset Management SGR con Equiter in qualità di advisor esclusivo, il fondo Equiter Infrastructure II punta in particolare sulla transizione energetica e digitale, con specifico riferimento ai settori dell’energia rinnovabile (eolico e fotovoltaico), dell’efficienza energetica, dell’economia circolare e della digitalizzazione (reti in fibra ottica e data center). Il fondo, inoltre, investe in infrastrutture sanitarie, servizi a sostegno delle reti di trasporto e campus universitari. Il focus strategico prevalente è su progettualità greenfield, ossia su infrastrutture di nuova costituzione, mantenendo un’esposizione anche a progetti di tipo brownfield che prevedono interventi di miglioramento e/o sviluppo.

Equiter Infrastructure II ha già effettuato investimenti in sei progetti, per un impegno complessivo pari a circa la metà della raccolta del fondo. Grazie alle nuove risorse fornite da CDP Real Asset SGR, che si aggiungono a quelle messe a disposizione da primari investitori istituzionali italiani, la raccolta complessiva di Equiter Infrastructure II supera i 300 milioni, a sostegno dell’implementazione della strategia di investimento del fondo, che presenta una rilevante pipeline di ulteriori interventi in fase avanzata di analisi.

L’investimento in Equiter Infrastructure II rappresenta la terza operazione di CDP Real Asset attraverso il FOF Infrastrutture, dopo l’ingresso nel Sustainable Securities Fund, gestito da Alternative Capital Partners SGR e in Equita Green Impact Fund, gestito da Equita Capital SGR, fondi a supporto della transizione energetica in Italia. Ulteriori interventi, da parte della società di real asset del Gruppo CDP, sono previsti nel corso dell’anno anche grazie al supporto di CDP Equity nel suo ruolo di cornestone investor e advisor.

“Con questo investimento, il terzo del FOF Infrastrutture, confermiamo l’impegno tangibile del Gruppo CDP in favore dello sviluppo di infrastrutture sostenibili, elemento fondamentale per la resilienza e la crescita di medio termine del nostro Paese”, ha dichiarato Giancarlo Scotti, AD di CDP Real Asset e Direttore Immobiliare di CDP, “Il nostro obiettivo è contribuire alla mitigazione del gap infrastrutturale dell’Italia rispetto ai principali Paesi europei, supportando lo sviluppo degli asset manager attivi nelle infrastrutture e catalizzando risorse di investitori istituzionali verso l’economia reale, per massimizzare l’effetto moltiplicatore e l’impatto del nostro intervento”.

Piergiorgio Mandolesi, Responsabile del FOF Infrastrutture, ha sottolineato inoltre come l’investimento in Equiter Infrastructure II risulti in linea con gli obiettivi e le priorità strategiche del Fondo. “L’attenzione ai profili di innovazione e di impatto” ha affermato Mandolesi, “rappresenta un elemento fondante della strategia di investimento del fondo target, a cui si aggiungono il bilanciamento tra componente late greenfield e brownfield, il positivo andamento dell’impiego di capitale nonché le interessanti prospettive di rendimento, che completano il profilo di interesse dell’iniziativa”.