ETF ESG

Amundi lancia un nuovo ETF climatico allineato a Parigi

Amundi, il più grande asset manager europeo e il principale fornitore europeo di ETF, continua ad ampliare la sua gamma di ETF climatici con il lancio dell’Amundi MSCI ACWI SRI PAB UCITS ETF DR.

L’Amundi MSCI ACWI SRI PAB UCITS ETF DR segue l’indice MSCI ACWI SRI Filtered PAB con spese correnti dello 0,20%. L’indice è ben diversificato e comprende oltre 500 titoli globali in 23 Paesi dei mercati sviluppati e 24 dei mercati emergenti.

Il suo approccio ESG best-in-class seleziona solo le società con i punteggi ESG più elevati rispetto ai loro omologhi settoriali dell’indice MSCI ACWI. L’indice è progettato per essere in linea con i requisiti degli indici climatici Paris-Aligned Benchmarks (PAB) dell’UE, in conformità con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi per sostenere un mondo a zero emissioni entro il 2050 e limitare l’aumento medio della temperatura globale a 1,5°C. Pertanto, l’indice replicato da questo nuovo ETF di Amundi segue una traiettoria di riduzione delle emissioni di carbonio assolute del 7% su base annua e integra una riduzione immediata del 50% dell’intensità di carbonio rispetto all’universo investibile.

L’Amundi MSCI ACWI SRI PAB UCITS ETF DR completa ora la gamma di 29 ETF di Amundi allineati agli indici PAB e CTB (Climate Transition Benchmarks) dell’UE, diversificati a livello geografico e con un patrimonio in gestione di quasi 19 miliardi di euro.

“Gli investitori sono alla ricerca di maggiori strumenti per intraprendere azioni a favore del clima in modo trasparente, semplice ed economico. Siamo lieti e impegnati ad ampliare ulteriormente la nostra gamma di ETF sul clima per aiutare gli investitori a raggiungere i loro obiettivi Net Zero”, ha dichiarato Matthieu Guignard, Head of Products, Platforms & Investment Specialists di Amundi ETF.