Fondi ESG

Neuberger Berman lancia il nuovo fondo Climate Innovation

Neuberger Berman, società di gestione indipendente, non quotata e interamente controllata dai propri dipendenti, ha lanciato il nuovo fondo azionario denominato “Neuberger Berman Climate Innovation Fund”.

Il nuovo fondo, classificato secondo l’articolo 8 della normativa SFDR, ha l’obiettivo di generare extra-rendimenti (alpha) attraverso l’investimento in società che sviluppano tecnologie e soluzioni legate alle sfide climatiche, in un contesto di sempre maggiore consapevolezza. Il portafoglio sarà costituito in media da 30 – 60 posizioni e focalizzato sui principali promotori e beneficiari dell’innovazione in ambito climatico, combinando una rigorosa analisi fondamentale con la riconosciuta leadership di Neuberger Berman negli investimenti ambientali, sociali e di governance (ESG).

Il nuovo fondo UCITS sarà gestito dai portfolio manager Evelyn Chow e Charlie Lim, basati a New York, che hanno consolidato un track record di due anni su questa strategia di investimento, i quali saranno supportati dal team globale di ricerca sull’azionario di Neuberger Berman, composto da oltre 49 professionisti degli investimenti, nonché dai team di data science e ESG della società.

Il fondo “Neuberger Berman Climate Innovation” sfrutta inoltre una solida piattaforma di investimenti azionari tematici, specializzata in temi come la mobilità di nuova generazione e la space economy.

“I cambiamenti nei nostri comportamenti serviranno solo fino a un certo punto. Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE), oltre il 90% della riduzione delle emissioni necessaria per raggiungere l’obiettivo Net-Zero deriverà dallo sviluppo di tecnologie a basse emissioni di CO2. Per affrontare il cambiamento climatico, da qui al 2050 vediamo un deficit di investimenti di 90 mila miliardi di euro”, ha commentato Evelyn Chow.

“Per questo motivo, dobbiamo triplicare il livello di investimenti annuali. Il cambiamento climatico sta portando all’emergere di un nuovo ciclo storico di investimenti. Riteniamo quindi che investire nell’innovazione in ambito climatico offra sia un’opportunità di crescita secolare sia un vantaggio per la società nel suo complesso”, ha aggiunto Charlie Lim.

“I nostri clienti sono sempre più consapevoli dei rischi e delle opportunità inerenti ai cambiamenti climatici e alla più ampia questione della transizione energetica, riconoscendo al contempo che ciò può riguardare tutte le classi di attivi, attraverso quelle società quotate nei mercati pubblici e private presenti nei loro portafogli. Poiché tecnologia e politica convergono per sostenere l’innovazione in ambito climatico, riteniamo che questo tema offra opportunità interessanti per gli investitori, indirizzando il capitale verso quelle società che sviluppano le tecnologie più efficaci e consentendo loro di contribuire attivamente a un sistema socioeconomico più sostenibile”, ha concluso Sarah Peasey, Head of Europe ESG Investing di Neuberger Berman.