Parlamento UE due diligence CSDDD | ESG News

EU climate action

Programma LIFE, UE avvia negoziati con 7 Paesi terzi per la loro adesione

La Commissione europea ha avviato i negoziati nell’ambito del programma LIFE per l’ambiente e il clima con sette Paesi terziAlbania, Andorra, Isole Faroe, Israele, Moldavia, Macedonia del Nord e Turchia. L’adesione a LIFE aiuterà questi Paesi a diffondere tecniche, approcci e buone pratiche innovative in materia di ambiente e clima che contribuiscono a un’economia climaticamente neutrale, circolare e resiliente e che proteggono e ripristinano la natura.

Il programma LIFE, attivo dal 1992, ha cofinanziato più di 5.500 progetti in tutta l’UE e oltre, con un finanziamento totale del valore di 5,4 miliardi di euro. LIFE una nicchia tra i programmi UE per la ricerca e l’innovazione e i programmi di finanziamento su larga scala. In quanto tale, il progetto colma il divario tra ricerca e attuazione delle politiche, affrontando i fattori esterni legati alle innovazioni ambientali e climatiche attraverso la sperimentazione e la dimostrazione di soluzioni pratiche. In questo contesto, il nuovo programma LIFE 2021-2027 consente ai Paesi non europei di aderire al programma attraverso accordi di associazione negoziati bilateralmente.

“Le sfide ambientali e climatiche non hanno confini. Possiamo affrontare la triplice crisi planetaria dei cambiamenti climatici, della perdita di biodiversità e dell’inquinamento solo agendo insieme. Aumentando notevolmente il numero di Paesi che partecipano al programma LIFE, mettiamo in atto una cooperazione concreta e uno scambio di soluzioni al di là dell’UE per un pianeta sano”, ha dichiarato Virginijus Sinkevičius, commissario per l’Ambiente, gli oceani e la pesca.

Grazie a questo partenariato, le organizzazioni pubbliche e private di questi paesi potranno ricevere un sostegno finanziario per progetti volti a: sviluppare e dimostrare tecniche e approcci eco-innovativi; promuovere le migliori pratiche e i cambiamenti comportamentali; sostenere lo sviluppo, il monitoraggio e l’applicazione di leggi simili a quelle dell’UE, nonché di piani e strategie che possano contribuire all’attuazione di tali leggi; catalizzare la diffusione su larga scala di soluzioni di successo.

I prossimi passi

I candidati di questi Paesi terzi possono già presentare proposte nell’ambito degli inviti del progetto LIFE. Affinché un progetto possa ricevere un finanziamento, il Paese terzo interessato dovrà ratificare l’accordo di associazione.