Unicredit lancia la terza edizione | ESG News

PMI

Unicredit: Minibond Ceramica, un supporto alla crescita sostenibile delle imprese

Per aiutare gli imprenditori a conoscerne i meccanismi e le funzionalità dei Minibond, UniCredit in collaborazione con Sace e Confindustria Ceramica ha realizzato un Focus digitale che ha coinvolto numerosi rappresentanti delle aziende del comparto.

Risorse a sostegno dei piani di crescita e della sostenibilità delle imprese, più accessibili anche alle piccole realtà produttive in virtù della garanzia statale; e competitive rispetto a finanziamenti tradizionali. Queste le principali caratteristiche dei Minibond, strumenti di finanza complementare al canale bancario capace di supportare la crescita delle Pmi per lo sviluppo degli impianti e dell’innovazione tecnologica. Una leva in più per sostenere le imprese nel percorso di ripartenza.

UniCredit, attiva nel settore dei minibond dal 2017, ha strutturato o sottoscritto nelle regioni del Centro Nord (Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche) 13 emissioni, per un valore di oltre 100 milioni di euro. Si tratta del 18% del totale emesso in tutta Italia (79 minibond per quasi 560 milioni di euro). Nel 2020, in particolare, il Gruppo bancario ha strutturato e sottoscritto nelle Marche il primo minibond sostenibile in Italia, con finalità green e social.

“Il nostro impegno come partner strategico per le imprese e i territori in cui operiamo – spiega Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit – va oltre il semplice supporto finanziario. Un’ulteriore conferma del nostro impegno per il supporto ai piani di crescita delle aziende del territorio, anche attraverso strumenti di finanza alternativa, sempre più caratterizzati da obiettivi di sostenibilità, a conferma della nostra capacità di configurare soluzioni adeguate a ogni dimensione aziendale, per supportare la transizione verso un’economia sempre più sostenibile”.

“La sostenibilità è da tempo una delle principali linee di azione strategiche dell’industria ceramica italiana – dichiara Giovanni Savorani, Presidente di Confindustria Ceramica -. La scelta di tecnologie all’avanguardia, l’uso di materie prime naturali, la realizzazione di prodotti che per salubrità, igiene, durevolezza, inerzia a contatto con fuoco ed agenti atmosferici si pongono ai vertici tra i materiali per le costruzioni rappresenta già oggi una realtà per il nostro settore. La disponibilità di un Minbond per la ceramica, a condizioni di accesso e garanzia agevolate, rappresenta uno strumento sicuramente di interesse per le nostre aziende associate”.