Sede Snam

Transizione energetica

Snam, gli azionisti approvano le modifiche statuarie per transizione energetica e politiche di genere

L’Assemblea degli azionisti di Snam, riunitasi in sede straordinaria sotto la presidenza di Nicola Bedin, ha approvato alcune modifiche allo statuto sociale finalizzate, tra l’altro, a riflettere il crescente impegno dell’azienda nella transizione energetica nonché a recepire le recenti disposizioni della Legge di Bilancio in tema di equilibrio di genere.

L’Assemblea ha deliberato di modificare l‘art. 2 dello statuto inserendo il corporate purpose della società, ossia “Energia per ispirare il mondo”, al fine di riflettere l’impegno di Snam nel favorire la transizione energetica verso forme di utilizzo delle risorse e delle fonti di energia compatibili con la tutela dell’ambiente e la progressiva decarbonizzazione, nonché il principio del perseguimento del successo sostenibile tra le finalità a cui deve conformarsi l’attività di impresa della società.

Inoltre, fermo restando l’impegno della società nel core business delle attività regolate di trasporto, stoccaggio e rigassificazione del gas naturale, l’Assemblea ha approvato le modifiche volte a enucleare espressamente le attività legate alla transizione energetica, di cui in particolare il trasporto e la gestione delle energie rinnovabili come biometano e idrogeno, la realizzazione e gestione di impianti connessi alla mobilità sostenibile e l’efficienza energetica in coerenza con il piano strategico 2020-2024.

Infine, l’Assemblea ha deliberato di modificare l’art. 13 dello statuto al fine di adeguare le vigenti disposizioni statutarie in materia di modalità di elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione alle nuove disposizioni in materia di equilibrio tra i generi, le quali troveranno applicazione a decorrere dal prossimo rinnovo del Cda.