Conferenza sul cambiamento climatico

COP27: Vodafone tra i partner principali

Vodafone sarà tra i principali partner della COP27, la 27esima Conferenza delle Parti sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite, che quest’anno si svolgerà a Sharm-el-Sheikh in Egitto dal 7 al 18 novembre. 

Come partner, Vodafone lavorerà al fianco del Governo egiziano per fornire servizi di telecomunicazione all’avanguardia. Inoltre, con la sua presenza e il suo contributo, dimostrerà come le tecnologie e i servizi digitali – come l’IoT – possano contrastare il cambiamento climatico, utilizzare l’energia in maniera più efficiente, migliorare la sicurezza alimentare, migliorare l’efficienza di diversi settori – quali l’agricoltura e i trasporti – e realizzare un’economia più circolare.

“La Conferenza COP27 delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Sharm El- Sheikh è un’opportunità fondamentale per accelerare l’azione urgente e necessaria per affrontarel’emergenza climatica”, ha commentato Nick Read, Ceo del Gruppo Vodafone. 

“Vodafone – ha aggiunto – ritiene che il successo aziendale non debba avere un costo per l’ambiente e la partnership alla COP27 mostrerà il ruolo che le nostre reti e servizi digitali possono svolgere a supporto della società per affrontare il cambiamento climatico e per realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite”.

Prosegue, dunque, l’impegno di Vodafone per minimizzare il proprio impatto ambientale. IlGruppo si è impegnato ad azzerare le emissioni proprie di gas a effetto serra e le emissioni di gas a effetto serra da energia elettrica acquistata entro il 2030 e di raggiungere l’obiettivo di emissioni zero (net zero) entro il 2040. La sua rete europea è alimentata da elettricità proveniente al 100% da fonti rinnovabili. Tale obiettivo era stato già raggiunto a novembre 2020. Inoltre, prima tra le aziende di telecomunicazioni, Vodafone Italia ha anticipato gli obiettivi di zero emissioni proprie di gas a effetto serra al 2025.