Clinica

Iniziativa ESG

Eurizon realizza un’isola felice per il futuro centro clinico NeMO Ancona

“Seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino…”, è così che inizia una delle favole più belle che racconta di un’isola dove tutto diventa possibile e nella quale si custodiscono, come un tesoro, i talenti di chi diventerà grande. E proprio di futuro e di talento si prendono cura le Isole Felici realizzate grazie a Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo, che hanno preso vita nelle aree pediatriche dei Centri Clinici NeMO.


Il progetto, iniziato nel corso del 2021 per caratterizzare gli spazi preposti alla presa in carico ed al ricovero dei bambini
con SMA, distrofie muscolari e miotonie, oggi approda nel cantiere di Ancona. Il bisogno maggiormente espresso dai bambini con una malattia neuromuscolare è quello di poter avere una “normalità di vita” obiettivo scontato per chi invece gode di buona salute. Questa è la ragione per cui nei Centri NeMO non solo è fondamentale offrire risposte ai bisogni di cura, grazie a personale altamente specializzato e terapie all’avanguardia, ma anche far sì che l’esperienza ospedaliera sia quanto più possibile positiva e serena.

Federica Calvetti, Responsabile ESG & Strategic Activism di Eurizon


“Siamo orgogliosi di supportare il progetto Isole Felici”, dichiara Federica Calvetti, Responsabile ESG & Strategic Activism di Eurizon, “il cui intento è quello di abbattere le discriminazioni della malattia soprattutto nei più giovani. Si tratta di un prezioso approdo per i piccoli pazienti e le loro famiglie, caratterizzato da accoglienza e multidisciplinarità di competenza, che abbiamo potuto supportare grazie alla devoluzione di parte delle commissioni di alcune strategie di investimento sostenibili e responsabili.”

Ad Ancona i lavori, iniziati questa estate grazie alla sinergia con Regione Marche, l’A.O.U Ospedali Riuniti e l’Università politecnica delle Marche, proseguono regolarmente con l’obiettivo di rendere operativo NeMO Ancona entro la primavera 2022. La ristrutturazione coinvolge ben 880 mq dell’ospedale regionale Torrette per un reparto che sarà capace di accogliere più di 700 pazienti, tra adulti e bambini. Oltre ai 12 posti letto per il ricovero ordinario, 2 per i servizi di day hospital e ambulatoriali, sarà proprio nella grande palestra del reparto che verrà creata l’Isola nella quale i bambini potranno rifugiarsi durante le attività di riabilitazione.
Questo stesso percorso si è realizzato per gli altri spazi presenti in tutta Italia e già entrati nel pieno dell’operatività a Trento, Brescia, Roma, Napoli e Milano.