CDP Open-es | ESG News

Finanziamenti ESG

Da BEI e CDP 400 mln per investimenti green e innovativi di PMI e Mid-Cap italiane

Nuova finanza per 400 milioni da destinare agli investimenti in ricerca, sviluppo, innovazione e transizione green di piccole e medie imprese (PMI) e di aziende a media capitalizzazione (Mid-Cap) italiane, da realizzarsi sia nel nostro Paese che in altri Stati dell’Unione Europea. Questo l’obiettivo dell’accordo firmato presso la sede di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) da Fabio Massoli, direttore Amministrazione, Finanza e Controllo di CDP e Gilles Badot, direttore per le operazioni in Italia della Banca Europea per gli Investimenti (BEI).

Il nuovo finanziamento rientra in una più ampia operazione congiunta tra BEI e CDP di importo complessivo pari a 500 milioni, suddivisa in due tranche: la prima da 400 milioni appena annunciata e una seconda da 100 milioni che verrà stanziata una volta esaurito il primo plafond. I finanziamenti serviranno a stimolare gli investimenti e a mobilitare nuove risorse in favore delle aziende. I fondi concessi da BEI, che grazie al rating tripla A beneficia di migliori condizioni di raccolta sui mercati internazionali in termini di tassi di interesse, consentono a CDP di offrire alle imprese finanziamenti a condizioni favorevoli e hanno una durata massima fino a 12 anni. La linea di credito della BEI avrà un periodo di disponibilità di 24 mesi.

Cassa Depositi e Prestiti potrà così sostenere le aziende italiane attraverso la concessione di finanziamenti a medio e lungo termine, la sottoscrizione di bond emessi dalle imprese stesse sul mercato dei capitali e la sottoscrizione di titoli asset-backed, aventi come sottostante mini-bond emessi dalle aziende beneficiarie (basket bond). 

Negli ultimi tre anni, BEI e CDP hanno firmato 14 operazioni per oltre 4 miliardi di euro, generando impatti significativi sul territorio italiano. Tramite questi accordi, le due istituzioni hanno contribuito a favorire l’accesso al credito a condizioni favorevoli per centinaia di migliaia di piccole e medie imprese, anche tramite strumenti innovativi come i Basket Bond, sostenere gli investimenti green di enti pubblici e locali, nonché la realizzazione di grandi opere infrastrutturali e la ricostruzione pubblica e privata nei territori colpiti da eventi calamitosi.