ISSB tassonomia IFRS rendicontazione| ESG News

Alleanze ESG

UNEP FI, Climate Bonds Initiative e PRI insieme per lo sviluppo di tassonomie su finanza sostenibile

L’Iniziativa Finanziaria del Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP FI), la Climate Bonds Initiative e il PRI (Principles for Responsible Investments) hanno annunciato una collaborazione per supportare l’interoperabilità globale per lo sviluppo di tassonomie di finanza sostenibile e altri framework.

La collaborazione mira a creare consenso sulle definizioni e sui concetti della tassonomia tra gli enti normativi, i politici e gli utenti, a sostenere lo sviluppo delle tassonomie e a fornire strumenti per l’implementazione.

Il CEO di Climate Bonds, Sean Kidney, ha affermato che “le tassonomie della finanza sostenibile sono gli elementi costitutivi dei mercati finanziari sostenibili: sono, essenzialmente, “liste della spesa” per investimenti per un futuro sostenibile. Forniscono una guida semplice per investitori, banche e aziende, facilitando il flusso di capitali verso soluzioni climatiche”.

Liesel van Ast, vice capo dell’UNEP FI, ​​ha osservato che “le tassonomie della finanza sostenibile svolgono un ruolo importante nel promuovere e fornire un linguaggio comune per la finanza sostenibile, con oltre 40 giurisdizioni che le sviluppano e le implementano in tutto il mondo. Utenti e sviluppatori possono beneficiare del supporto per migliorare l’usabilità, l’interoperabilità e i flussi di capitale transfrontalieri. Il Quadro comune delle tassonomie della finanza sostenibile per l’America Latina e i Caraibi è un esempio di collaborazione regionale per sviluppare linee guida per l’interoperabilità della tassonomia tra le giurisdizioni e non vediamo l’ora di adottare approcci ulteriormente armonizzati attraverso questa collaborazione”.

Nathan Fabian, responsabile dei sistemi sostenibili del PRI, ha affermato che “il PRI si è impegnato con gli investitori sull’implementazione e l’uso delle tassonomie della finanza sostenibile sin dal loro inizio, in particolare per la tassonomia dell’UE. Migliorare l’usabilità e l’interoperabilità delle tassonomie della finanza sostenibile è fondamentale per garantire mercati finanziari ben funzionanti che contribuiscano collettivamente al clima e agli obiettivi ambientali più ampi”.

Le tre organizzazioni sosterranno lo sviluppo continuo di tassonomie che coprono la riduzione delle emissioni, la resilienza climatica e altri obiettivi ambientali, e la fornitura di strumenti che favoriscano l’interoperabilità e l’usabilità attraverso i quadri di finanza sostenibile. CBI, PRI e UNEP FI hanno una vasta esperienza nel campo della finanza sostenibile in tutte le principali economie, compreso lo sviluppo tecnico di tassonomie, l’attuazione delle politiche e il sostegno ai progetti del settore pubblico.

La collaborazione porterà anche allo sviluppo di un centro di risorse sulla tassonomia che fornirà strumenti di supporto concreto per gli sviluppatori e gli utenti della tassonomia, faciliterà l’integrazione delle tassonomie all’interno di quadri normativi più ampi e collaborerà con altre parti interessate pertinenti contribuendo agli sviluppi della tassonomia per consentire finanziamenti privati ​​per progetti sostenibili in tutto il mondo.