Robot agroalimentare agricoltura | ESG News

Venture Capital

Riello Investimenti SGR lancia LINFA, fondo con focus su AgriFoodTech e target a 100 mln

Riello Investimenti SGR, società attiva da oltre 25 anni nei Private Market e da sempre vicina al mondo della PMI italiana d’eccellenza, ha annunciato l’avvio di LINFA, il suo nuovo fondo di investimento specializzato nel settore dell’AgriFoodTech, uno dei comparti in più rapida crescita a livello mondiale.

Con un target di raccolta fino a 100 milioni di euro, LINFA vanta un parterre di investitori di grande rilievo, tra i quali Fondo Europeo degli Investimenti, come anchor Investor, a cui si affiancano primari investitori previdenziali, importanti fondazioni bancarie e prestigiosi family office e gruppi industriali.

Il fondo investirà con operazioni di minoranza in PMI in fase late stage o growth del settore agroalimentare, con un elevato livello di innovazione di processo, di prodotto e/o di servizio. Il focus di investimento sarà sulle parti centrali della catena del valore, come produzione, trasformazione, processazione, packaging, gestione degli scarti ed economia circolare. In virtù dell’alto contenuto di innovazione tecnologica ricercato nelle target, anche facendo leva su strumenti di nuova generazione come l’AI, l’interesse sarà quindi rivolto prevalentemente ai campi delle proteine alternative, ai sistemi di coltivazione/allevamento innovativi, quali idroponica, agricoltura verticale e acquacoltura, ai sistemi di economia circolare e trattamento/riutilizzo degli scarti alimentari ed alle piattaforme digitali di disintermediazione della filiera.

LINFA è un Impact Fund, allocherà infatti almeno il 60% del capitale in imprese che hanno sviluppato business in grado di avere un impatto ambientale positivo, verificabile e misurabile. Come dimostrato da diversi studi, il settore agroalimentare contribuisce per una quota tra il 20 e il 30% delle emissioni globali di gas serra e il solo spreco alimentare contribuisce a circa il 10% delle emissioni globali. L’ambizione del fondo LINFA è quella di supportare soluzioni imprenditoriali che coniugano importanti potenzialità di crescita con un contributo concreto alla mitigazione del cambiamento climatico, all’utilizzo sostenibile delle risorse, alla prevenzione o riduzione dell’inquinamento e alla promozione della transizione verso un’economia circolare.

Il fondo investirà prevalentemente in Italia, ma per circa il 20% del suo portafoglio potrà cogliere opportunità in altri mercati europei. La pipeline è solida e variegata, include operazioni già prossime alla realizzazione e comprende un novero di aziende italiane ed europee molto promettenti, con valutazioni più interessanti di quelle presenti in altri mercati più maturi e livelli di innovazione importanti.

Il settore agroalimentare è il più importante dell’economia mondiale e rappresenta circa il 20% del PIL italiano. Le potenzialità di investimento sono quindi molteplici e una giusta selezione delle target è cruciale per un buon investimento. Il mix di competenze del team di LINFA consente di identificare e cogliere le migliori opportunità del mercato; il fondo è guidato da Marco Gaiani e Mauro Odorico, due professionisti con significative esperienze e professionalità specifiche. Gaiani vanta 25 anni in qualità di top manager in grandi corporation, quali il gruppo Ferrero, iniziative imprenditoriali personali nel food retail e come angel investor nel comparto food. Odorico, laureato in ingegneria aerospaziale e MBA, porta con sé anni di esperienza come consulente in realtà industriali multinazionali e oltre 15 anni come Investment Director in fondi di private market.

Le solide competenze del team consentono una strategia d’investimento “hands-on” con un forte carattere industriale, caratteristica distintiva di tutti i fondi gestiti da Riello Investimenti SGR. Il team affiancherà gli imprenditori delle aziende target nella definizione e implementazione di strategie di crescita, organizzerà e parteciperà attivamente ai vari comitati di controllo e di governo, finanziari, organizzativi e industriali, riservandosi il diritto di deliberare sulle materie di natura straordinaria. LINFA è PIR Alternativo compliant.

Nicola Riello, presidente di Riello Investimenti SGR

“Sono orgoglioso dell’avvio del fondo LINFA, progetto innovativo, così come preannunciato nel nostro Incontro Annuale del 3 luglio scorso. Con questo fondo ampliamo il nostro intervento a realtà più giovani, dinamiche e in forte crescita, con l’obiettivo di contribuire ulteriormente allo sviluppo del Sistema Paese Italia e di offrire ai nostri investitori sempre nuove opportunità di investimento di grande qualità. Il settore food è fortemente presente in tutti i nostri fondi in tutte le asset class. Con LINFA sosterremo il rafforzamento di un ecosistema importante per il nostro Paese, puntando nello stesso tempo ad ottenere un chiaro e tangibile impatto ambientale positivo”, ha dichiarato Nicola Riello, presidente di Riello Investimenti SGR.

Marco Gaiani, founder e partner del fondo LINFA

“L’innovazione del sistema agroalimentare rappresenta in Italia una grande opportunità di investimento, ma anche di rigenerazione di uno dei pilastri del made in Italy. La pandemia ha portato una serie di cambiamenti strutturali nel comportamento dei consumatori, basti pensare all’utilizzo delle piattaforme digitali o alla maggiore attenzione per l’origine e le filiere dei prodotti, o all’impatto del cibo sulla salute individuale. L’innovazione tecnologica in agricoltura e il Foodtech sono la risposta a molte sfide: dal cambiamento climatico, alla riduzione del carbon footprint, alla diminuzione del consumo di proteine di origine animale. Sono orgoglioso del progetto LINFA e della pipeline di interessanti e valide operazioni che siamo riusciti a costruire in questi mesi”, ha aggiunto Marco Gaiani, founder e partner del fondo LINFA.

Mauro Odorico, co-founder e partner del fondo LINFA

“L’innovazione è il fattore che consente alle aziende di rimanere competitive sul mercato. Le PMI italiane devono affrontare sfide significative come ad esempio l’accesso al finanziamento, la digitalizzazione, la formazione e conoscenza delle normative anche internazionali. Per affrontare queste sfide e cogliere le opportunità, necessitano di un approccio proattivo all’innovazione, che includa l’investimento in tecnologie emergenti, la formazione delle competenze digitali, l’adozione di pratiche sostenibili e l’apertura verso collaborazioni strategiche. Investire nello sviluppo tecnologico del settore agroalimentare rappresenta per l’Italia un obiettivo importante e con LINFA intendiamo dare il nostro contributo”, ha concluso Mauro Odorico, co-founder e partner del fondo LINFA.