Erg risultati trimestre | ESG News

Risultati ESG 1Q

ERG: migliorano i rating ESG nel trimestre

ERG archivia il primo trimestre 2023 con un utile di 76 milioni di euro, in calo rispetto ai 388 milioni dello stesso periodo del 2022, che beneficiava della plusvalenza netta di 324 milioni per la vendita dell’impianto idroelettrico di Terni, e ricavi in lieve flessione, da 215 a 213 milioni, e un Ebitda sceso da 166 a 164 milioni. I risultati ‘adjusted’ sono in linea con quelli dello scorso anno, con un Ebitda a 167 milioni di euro (168 milioni nel primo trimestre 2022) e un utile netto stabile a 84 milioni, grazie al contributo delle acquisizioni fatte nel secondo semestre 2022 e alla progressiva entrata in esercizio di parchi sviluppati internamente in Italia e all’estero (526 MW), che hanno compensato uno scenario prezzi in forte calo rispetto al 2022.

La strategia ESG di ERG ha ottenuto risultati positivi, con l’assegnazione da parte di Sustainalytics del rating low risk, che migliora il profilo di rischio del gruppo, e la conferma della presenza nel Bloomberg Gender Equality Index. ERG è stata anche inclusa, unica italiana assieme ad Intesa Sanpaolo, tra le Global 100 most sustainable corporations in the world di Corporate Knights.

ERG in Italia

Gli investimenti in Italia del primo trimestre 2023 (39 milioni) si riferiscono principalmente all’avvio delle attività di costruzione dell’impianto di Roccapalumba (47 MW) e alle attività di repowering (143 MW) sugli impianti di Camporeale, Partinico-Monreale, Mineo-Militello e Vizzini.

Per quanto riguarda la produzione di energia da fonti rinnovabili, in Italia l’eolico ha registrato un Ebitda di 69 milioni, in linea rispetto al primo trimestre 2022 (69 milioni) per effetto dell’acquisizione di parchi eolici effettuata nel secondo semestre 2022 (+126 GWh) compensata dalla minor ventosità riscontrata e dai minori prezzi di mercato catturati. Le produzioni sono state pari a 738 GWh nel primo trimestre 2023 rispetto ai 661 GWh del primo trimestre 2022.

Sul solare proseguono le attività di revamping e repowering degli impianti, volte a garantire una maggiore efficienza, e il business ha ottenuto un margine operativo lordo pari a 13 milioni, in linea rispetto al primo trimestre 2022 per effetto dell’acquisizione di parchi fotovoltaici effettuata nel secondo semestre 2022 (+8 GWh) compensato da un minor irraggiamento registrato nel trimestre. Le produzioni sono state pari a 46 GWh nel primo trimestre 2023.