Dichiarazione non finanziaria

illimity presenta la prima dichiarazione non finanziaria volontaria, già carbon neutral nel 2020

illimity Bank presenta la sua prima Dichiarazione volontaria consolidata di carattere non finanziario (“DNF”) e annuncia di aver raggiunto, già nel 2020, la carbon neutrality a livello di Gruppo.

La Banca, sin dall’avvio della sua attività nel 2019, ha posto particolare attenzione alle tematiche ambientali, sociali e di governance (“ESG”) e ha intrapreso, in modo nativo, un percorso al fine di integrarle nelle strategie, processi e governance del Gruppo. Questo impegno si è riflesso nella decisione di redigere la prima DNF volontaria di Gruppo, in continuità con il processo di rendicontazione e trasparenza avviato, lo scorso anno, con la pubblicazione del Profilo di Sostenibilità.

Con la sua prima Dichiarazione Non Finanziaria, illimity fornisce un’informativa completa a tutti gli stakeholder sulle performance in ambito ESG. Il documento – elaborato sui dati al 31 dicembre 2020
– è stato redatto in conformità ai GRI Sustainability Reporting Standards (“GRI Standards”)
opzione “Core”, cui sono stati aggiunti indicatori qualitativi e quantitativi volontari.

La rendicontazione, nel segno dell’innovazione digitale che da sempre contraddistingue la Banca, ha coinvolto tutte le principali funzioni e divisioni aziendali attraverso l’utilizzo di una piattaforma collaborativa di ESG Digital Governance.

“Il primo Bilancio di Sostenibilità del Gruppo illimity” ha dichiarato Rosalba Casiraghi, Presidente di illimity, “rappresenta un importante momento di condivisione con tutti gli stakeholder della
responsabilità che ci guida nell’affiancare persone, famiglie e imprese per sbloccare e valorizzare il
loro potenziale. Sono particolarmente orgogliosa di presiedere anche il Comitato di Sostenibilità che
testimonia il nostro forte impegno verso i temi ESG, un coinvolgimento che ci accomuna tutti, dai
vertici alle singole funzioni e aree della Banca”.

Corrado Passera, CEO di illimity, ha commentato: “Continua il nostro impegno a garantire solidi
utili per chi ha investito in un progetto innovativo come illimity, che vuole al contempo essere utile
alla collettività e contribuire a rilanciare una crescita sostenuta e sostenibile nel nostro Paese. In
questo 2021 l’Italia può e deve riattivare il suo potenziale in ambito economico e sociale. Noi di illimity
intendiamo fare la nostra parte”.

La Dichiarazione Non Finanziaria è stata strutturata a partire da 5 pilastri strategici – Principi di
Governance, Pianeta e Società, Persone, Prosperità e Innovazione
– in linea con le tendenze
internazionali, dalle priorità del G20 a Presidenza Italiana alle nuove Stakeholder Capitalism Metrics.
Di seguito i dettagli sui risultati raggiunti e le iniziative avviate nel 2020 in ciascuno dei 5 pilastri:

Principi di Governance

La cultura delle regole e l’integrità nella condotta aziendale costituiscono la base dell’operato della
governance e di tutto il personale. Diversità e competenza sono inoltre valori centrali e concretamente riflessi nel sistema di governo societario del Gruppo: il Consiglio di Amministrazione di illimity, infatti, è tra i pochi in Italia ad essere guidato da una Presidente, Rosalba Casiraghi, in carica dal 2018 e confermata alla guida del nuovo Consiglio di Amministrazione nominato lo scorso 22 aprile. Da febbraio 2021 la composizione del CdA di illimity vede un’equilibrata composizione di genere con un 56% di Consiglieri e 44% di Consigliere. Le tematiche di sostenibilità sono presidiate da un Comitato di Sostenibilità che fornisce supporto propositivo e consultivo al Consiglio di Amministrazione. La Funzione Communication & Stakeholder Engagement coordina il processo di monitoraggio e rendicontazione delle tematiche non finanziarie, in costante collaborazione con le diverse Funzioni e Divisioni del Gruppo.

Persone

In un Gruppo che conta oltre 600 illimiters di 20 nazionalità, provenienti da oltre 200 organizzazioni di 17 settori diversi, la diversità e l’inclusione sono criteri cruciali. illimity, sin dalla sua nascita, ha realizzato un percorso di neutralizzazione del gender pay-gap che, per inquadramento ed esperienza lavorativa, si attesta fisiologicamente al 3,6%. Particolare attenzione è data al tema della conciliazione vita-lavoro. Il congedo parentale per i neopapà prevede un’estensione a 20 giorni, rispetto ai 7 previsti dal nuovo contratto del credito e, dall’avvio dell’emergenza sanitaria, i dipendenti con figli o parenti di cui occuparsi possono usufruire di due ore di permesso retribuito al giorno. La Banca si è confermata per il secondo anno consecutivo Great Place to Work evidenziando una percezione particolarmente positiva dell’ambiente di lavoro, considerato eccellente dall’85% dei dipendenti. È stata inoltre lanciato il programma “illimitHER”, nato per valorizzare il potenziale delle giovani donne attraverso il confronto con role model under 35 che provengono da percorsi STEM. Il programma ha coinvolto più di 10 speaker, 20 partner e ispirato 6000 giovani nei suoi primi 8 mesi di attività.

Prosperità

Il Gruppo illimity opera al fine di generare valore a lungo termine per tutti gli stakeholder. Le divisioni
di business sono impegnate in questo senso, avendo come obiettivo quello di sbloccare e valorizzare
il potenziale di persone, famiglie e imprese.
La Divisione SME di illimity affianca le PMI nei processi di sviluppo, risanamento e rilancio, con conseguenti risvolti sociali positivi in termini di posti di lavoro e di generazione di valore per il tessuto
imprenditoriale. Nel 2020, i finanziamenti destinati al rilancio di imprese in difficoltà sono stati circa 247 milioni di euro. Inoltre, sul piano ambientale, sono stati erogati circa 29 milioni di euro in operazioni dedicate a settori dell’economia circolare, della green transportation e delle energie rinnovabili. Per quanto riguarda la valutazione del credito, invece, è stato introdotto il Rating ESG nell’attività di credit assessment.
La Divisione Distressed Credit Investment & Servicing è uno dei principali operatori italiani
specializzato nei crediti distressed corporate, sia non-performing loans (NPL) che unlikely-to-pay (UTP). Una realtà focalizzata nell’acquisto di crediti deteriorati, nel finanziamento a terzi investitori che acquistano sofferenze e, attraverso la piattaforma di servicing neprix, nella gestione e valorizzazione di crediti distressed. Nell’ambito delle attività di servicing, l’impegno della Divisione è quello di supportare in maniera professionale i propri clienti, cercando di finalizzare accordi stragiudiziali, che accelerano i tempi di risoluzione e contribuiscono al risanamento della posizione. Il Collaborative Agreement Index, indicatore che rendiconta gli accordi stragiudiziali sul totale delle posizioni chiuse, si attesta all’80,8%. La Divisione ha inoltre individuato il settore energy come un ambito di ulteriore specializzazione, anche in considerazione del contributo che il segmento offre alla conversione energetica in chiave green. È stato quindi creato un desk dedicato, con professionalità non solo finanziarie, ma anche tecniche e legali in ambito energia e ambiente. La Divisione della Banca Diretta Digitale, illimitybank.com, nasce con l’obiettivo di fornire servizi e contenuti di valore e nel 2020 ha avviato progetti dedicati alla diffusione della cultura finanziaria. L’apprezzamento per le iniziative e i servizi della banca si riflettono nei risultati del Net Promoter Score – indice che misura la soddisfazione e fedeltà dei clienti – in cui illimity ha ottenuto 48 punti contro una media di settore di 9.

Pianeta e Società

Misurazione, mitigazione e compensazione delle emissioni
Il modello di business di illimity, con un’infrastruttura interamente digitale e in cloud, minimizza gli
impatti ambientali diretti ed efficienta l’uso responsabile delle risorse. La misurazione degli impatti
ambientali
della Banca è stata avviata fin dalla nascita e ulteriormente integrata nel corso del 2020
a tutte le società del Gruppo.
illimity ha intrapreso attività di mitigazione per efficientare e ridurre i consumi attraverso iniziative
volte a disincentivare l’utilizzo degli ascensori e l’utilizzo di stampanti e carta (Certificata FSC),
favorendo lo scambio di documentazione digitale. La sede di Milano è stata dotata di un sistema di
temporizzatori che permettono lo spegnimento automatico delle luci e degli impianti di
climatizzazione. Dal 2021, inoltre, l’energia elettrica consumata nelle due sedi principali di Milano
e Modena è prodotta per il 100% da fonti rinnovabili certificate “GO” (Garanzia d’Origine).
Nonostante il limitato impatto ambientale, la Banca ha deciso fin da subito di compensare le
emissioni legate alle attività strumentali (Scope 1 e Scope 2), che costituiscono la Carbon Footprint
2020 del Gruppo, pari a 489 tCO2eq. La Carbon Neutrality è stata raggiunta attraverso l’acquisto
di crediti di carbonio certificati “Gold Standards” collegati al progetto “Clean Cookstoves Mozambique” a Maputo, Mozambico, che ha portato alla sostituzione di stufe ad alto consumo di carbone con sistemi più efficienti volti alla riduzione di emissioni di CO2 con conseguenti benefici sui risparmi e la salute delle popolazioni locali.
Iniziative a contrasto dell’emergenza Covid-19
La natura smart native, innovativa e tecnologica di illimity, ha consentito alla Banca di essere una
delle prime aziende ad adottare lo smart working continuativo come modalità standard di lavoro fin
dall’inizio dell’emergenza. È stata inoltre introdotta una procedura di screening continuativo per tutti
i dipendenti e collaboratori, che ogni settimana hanno la possibilità gratuita di effettuare in sede un
tampone, ed è stata attivata un’assicurazione specifica Covid-19.
Sul fronte del sostegno alle imprese, illimity si è tempestivamente attivata per dare attuazione agli
interventi introdotti dal legislatore predisponendo un processo snello e semplificato per la concessione delle sospensioni previste dal DL “Cura Italia” e dalle moratorie ABI. Nell’anno 2020 sono state perfezionate sospensioni e moratorie su quasi 200 nominativi per un ammontare complessivo di 86,5 milioni di euro circa (oggi ridotti a 48 milioni di euro circa). illimity è inoltre intervenuta tempestivamente donando alle strutture ospedaliere attrezzature mediche necessarie per fronteggiare l’emergenza sanitaria per un valore complessivo di 270 mila euro.

Innovazione

In illimity l’innovazione è il motore in grado di generare valore per tutta l’azienda, la leva strategica
che pervade tutta l’organizzazione e contribuisce concretamente a raggiungere gli obiettivi di
business e a rispondere alle necessità degli stakeholder. Il focus su tecnologia e digitale è tra i
caratteri distintivi della Banca, primo istituto italiano a nascere con il 100% di sistemi in cloud.
illimity – consapevole che innovazione e digitale rappresentano un contributo fondamentale allo
sviluppo di un Paese – propone costantemente servizi che rispondano alle nuove esigenze dei clienti
attraverso la combinazione di tecnologie all’avanguardia e dimensione umana.
In piena ottica di Open Platform, la banca ha ampliato la gamma di servizi includendo anche
funzionalità che supportano uno stile di vita più green, favorendo, in particolare, la mobilità
sostenibile e il benessere fisico. Tra i servizi lanciati lo scorso anno si ricorda inoltre illimity connect
che permette di aggregare conti di più banche ed effettuare pagamenti da un unico touchpoint
digitale. Si tratta di un esempio di come l’utilizzo della tecnologia Open Banking possa essere
finalizzato ad aiutare le persone a migliorare il rapporto con le proprie finanze, dando loro maggiore
controllo e consapevolezza. La crescita di illimity nell’Open Banking ha visto una fortissima
accelerazione nell’ultima parte dell’anno dalla creazione della Joint Venture in HYPE, la principale
piattaforma fintech italiana con oltre 1,3 milioni di clienti.